Il film “Antichrist”: il nuovo Anticristo con Willem Dafoe. Film al cinema dal 22 Maggio 2009 (trailer + trama)

192

il-film-antichrist-il-nuovo-anticristo-con-willem-dafoe-film-al-cinema-dal-22-maggio-2009-trailer-tramaAntichrist” è il nuovo film-horror del regista Lars Von Trier e e si preannuncia come un film che farà discutere sia per il contenuto satanico sia per le scene crude e con sesso esplicito contenute nel film. La scena cult del film “Antichrist” è l’ immagine di Willem Dafoe e Charlotte Gainsbourg (i due protagonisti del film) che fanno l’ amore sdraiati ai piedi di un grande albero dai cui rami spuntano mani umane che li accarezzano. “Antichrist” si basa sulla teoria secondo cui sarebbe stato Satana (e non Dio) a creare il mondo. Il film “Antichrist” con Willem Dafoe e l’ attrice Charlotte Gainsbourg è in gara al Festival di Cannes 2009 per la Palma d’ Oro.
Il regista Lars Von Trier nel suo “Anticristo” mescola il genere horror con l’ erotismo, il senso di colpa e la religione in un mix con un inizio “shock”: il film “Antichrist” inizia infatti con 6 minuti di sesso esplicito tra i due protagonisti Charlotte Gainsbourg e Willem Dafoe. Un buon inizio per il regista Lars Von Trier ! E proprio mentre la coppia Charlotte Gainsbourg-Willem Dafoe è coinvolta in un rapporto sessuale, il loro figlio muore cadendo dalla finestra di casa. I protagonisti del film “Antichrist” sono quindi Willem Dafoe e Charlotte Gainsbourg che interpretano il ruolo di una coppia distrutta dalla perdita di un figlio. Nella trama del film, i due (per cercare di superare il trauma della morte del figlio) si ritirano in una tenuta nascosta in un angolo sperduto e incontaminato tra i boschi. Ma l’ atmosfera si farà sinistra e inquietante come da copione Horror: nel bosco iniziano ad accadere eventi strani e terrificanti.

Il film “Antichrist” è stato girato in Germania in un set “blindato”; “Antichrist” è un viaggio nella follia della mente dove tutto può succedere, a detta del regista Lars Von Trier. Il film punta tutto sul thriller psicologico in chiave grottesca e horror.
“Antichrist” potrebbe segnare il ritorno del regista Lars Von Trier alle atmosfere di “The Kingdom”, serie Tv di culto ambientata in un ospedale danese dove sembra dimori il male puro.

Il regista Lars Von Trier ha così commentato il suo film “Antichrist” e la depressione da cui è uscito:
“Ho fatto un horror pornografico per sfuggire alla depressione. Tre anni fa ho sofferto di depressione per la prima volta in vita mia. Con questo film ho cercato di reagire, di riprendermi rispetto a quando me ne stavo sdraiato a letto a fissare il muro per giorni. L’ ho fatto per due mesi, ininterrottamente, senza avere l’energia di fare altro. È stata un’ esperienza molto difficile. A quel punto non immaginavo nemmeno di poter tornare a fare un altro film. Ciò significa che per Antichrist non è che io abbia lavorato proprio a pieno regime. I medici mi hanno detto che occorre proseguire le terapie farmacologiche fino a cinque anni dopo la fine della depressione. Nessuno sa di preciso per quali motivi si cada in depressione, ma io ho una mia teoria. Sono anni che combatto contro alcune fobie e credo che quando le fobie diventano intollerabili, il corpo cerchi in un certo senso di prendersi una pausa, e in questa situazione si cade in depressione. L’intensità della depressione può variare, e alcune persone vogliono gettarsi giù da un ponte. Ma nel mio caso non è stato così. Anche se forse alcuni critici cinematografici l’hanno sperato. Antichrist è un film che ho scritto di getto, di istinto, senza troppe analisi. La storia di Antichrist è semplice: un uomo e una donna si ritirano in un piccolo rifugio in una foresta a piangere la perdita del figlio e cercare di andare avanti con la loro vita. Antichrist si ispira molto a Strindberg. Ma anche Dante mi è stato di grande ispirazione. Del resto, chi non ne è stato influenzato? Il film oltre a varie tematiche, affronta anche quella di un personaggio in terapia, quindi qualcosa che io ho vissuto direttamente”.
E in merito alla religione, il regista Lars Von Trier ha affermato:
“Sono sempre più convinto che la religione sia soltanto un mucchio di idiozie. Mi sembra qualcosa che alcuni hanno inventato per far sì che tutti gli altri si comportassero in un certo modo. La religione è un insieme di leggi create dagli uomini, che non hanno nulla di divino. Forse nel mondo c’è qualcosa di divino, non mi sento di escluderlo, ma tenendo presente che sono un democratico, è difficile poi scegliere una religione rispetto a un’ altra. Quale si dovrebbe scegliere? E’ giusto che chi abita in un dato continente debba essere salvato e gli altri popoli debbano essere destinati a un’ eterna condanna?”.

Il film “Antichrist” uscirà al cinema dal 22 Maggio 2009.

IL TRAILER DEL FILM HORROR “ANTICHRIST”

(Regia: Lars Von Trier; Con: Willem Dafoe e Charlotte Gainsbourg)