Il film horror “Smile”: la macchina fotografica che uccide. Film al cinema dal 28 Agosto 2009 (Trama + Trailer)

agosto 26, 2009 5 Commenti »

il-film-horror-smile-la-macchina-fotografica-che-uccide-film-al-cinema-dal-28-agosto-2009-trama-trailerIl film horror “Smile” diretto dal regista italiano Francesco Gasperoni, è un film horror italiano a basso budget ma con un Cast di attori internazionali. Nella trama del film “Smile”, 7 ragazzi partono per una vacanza in Marocco decisi ad immortalare con delle fotografie ogni tappa del loro viaggio, ma vengono in possesso di una “strana macchina” fotografica e la loro vacanza-avventura si trasforma in un incubo come da perfetto copione horror. In molte mitologie della cultura popolare le fotografie “rubano l’ anima”. Nel film horror “Smile”, la voglia di fermare il tempo nelle fotografie diventa la possibilità di fermare una vita e di uccidere.
Con una trama che rimanda direttamente ai B-movie degli anni ’80 (prodotti in serie nel mercato americano), il film horror “Smile” inizia presentando uno ad uno tutti i personaggi del film: i 7 giovani studenti partiti per la vacanza in Marocco. Nei film horror il tema della vacanza che si trasforma in un incubo è un classico, e nel film “Smile” l’ oggetto maledetto che uccide è una vecchia Polaroid comprata in un bazar (che ricorda molto Leland Gaunt: l’ ambiguo negoziante del film “Cose preziose”). Proprio come un oggetto maledetto, la vecchia macchina fotografica del film “Smile” è in grado di segnare con un suo scatto il destino di chi viene immortalato nelle fotografie. La parola “immortalare” letteralmente significa “rendere immortale”, quindi consegnare all’ eternità… oppure uccidere…
Nel film horror “Smile” abbondano maledizioni, fantasmi inquieti e desideri di vendetta.

Il film horror “Smile” uscirà al cinema dal 28 Agosto 2009.

LA TRAMA DEL FILM HORROR “SMILE”: fotografie e strani omicidi


Nella trama del film, 7 amici partono per un viaggio-avventura in Marocco con la loro fedele macchina fotografica. Ma lungo il tragitto che porta ai boschi dell’ Atlante, a Clarissa (interpretata dall’ attrice Harriet McMasters Green) viene rubata la macchina fotografica. Una volta raggiunto il villaggio più vicino, Clarissa decide di comprare una nuova macchina fotografica in un bazar di un “ambiguo” signore che le dà una vecchia instant camera Polaroid degli anni ’60.
Arrivati nel bosco, iniziano una serie di strani omicidi che sembrano avere un legame con le fotografie scattate dai ragazzi con la macchina fotografica comprata al bazar…

IL TRAILER IN ITALIANO DEL FILM HORROR “SMILE”

Tag: , , , ,
Di

5 Commenti al post “Il film horror “Smile”: la macchina fotografica che uccide. Film al cinema dal 28 Agosto 2009 (Trama + Trailer)”


  1. KILLAH scrive:

    a ragà, ‘sto film horror Smile è proprio bello !

  2. Nora scrive:

    Io lo sono andata a vedere il film horror Smile lo stesso giorno che è uscito… non sapevo neanche di cosa trattasse… ovviamente era un film “horror” e l’ immagine di locandina fa effetto… insomma mi sono scompisciata dalle risate per tutto il tempo !
    Fa troppo ridere… i personaggi sono uno più sfigato dell’ altro, tutti innamorati di tutti… come si può morire trafitti da una lancia in una stazione ferroviaria ?
    La scena più ridicola è stata quella in cui la pala si muove da sola… e la porta “magicamente” si chiude e resta bloccata… insomma dai.. troppo fantasy !
    comunque attori bravissimi, anche se non si tratta di teen agers, fanno la loro egregica figura. La trama del film è un pò scontata… e il finale, veramente d’ effetto, stile final destination in pratica… anche qui… la regola dell’ horror è fissa:
    i sopravvissuti muoiono alla fine, in maniera inaspettata. Io personalmente l’ avrei fatto finire con la biondina che mentre sta scaricando la macchina fotografica, la punta verso la telecamera e fa una foto a tutti noi spettatori… risulterebbe la parte più angosciosa del film… cosicchè tutti, ancora soggezionati dal film, avrebbero paura di attraversare la strada o anche solo di uscire dal cinema… o comunque sarebbe solo un pretesto per un’ altra scarica di risate, chissà se gli autori ci avevano pensato a un finale del genere…
    buon film per passare un sabato divertente insomma…
    ciao a tutti !

  3. valentina scrive:

    questo film horror Smile personalmente non mi è piaciuto affatto… la parte più “bella” per me è stata la fine: la biondina che voleva forse interpretare la parte di “Moana Pozzi” che scarica la macchina fotografica, in pieno DESERTO (e la parola dice tutto, “deserto”: cioè che non c’è anima viva !) e mentre scatta la foto passa una macchina (oltretutto con i FINESTRINI CHIUSI a 40° all’ ombra…) che li rispecchia… eddai ! film horror italiani come questo secondo me sono decisamente da evitare !
    ciao a tutti !

  4. annalisa scrive:

    Io personalmente sono daccordo con Valentina e Nora… Il finale del film horror Smile è troppo scontato… E’ ovvio che alla fine tutti muoiono. E sono daccordo con Nora per averla messa sullo scherzo: adoro il finale alternativo che ha pensato per il film. Resto dell’ idea che nell’ horror ci vorrebbe davvero un finale a sorpresa che non sia la solita morte “di gruppo”…

  5. Blonda scrive:

    io credo che questo film horror Smile non è adatto a noi teenengers. comunque buon divertimento!

Lascia un commento