Il film “Le 13 Rose”: la storia vera delle 13 donne uccise nel regime di Franco. Film al cinema dal 28 Agosto 2009

agosto 27, 2009 4 Commenti »

il-film-le-13-rose-la-storia-vera-delle-13-donne-uccise-nel-regime-di-franco-film-al-cinema-dal-28-agosto-2009Il film “Le 13 rose” diretto dal regista Emilio Martínez Lázaro, racconta la storia vera delle 13 giovani donne che morirono sotto il regime di Francisco Franco. “Las Trece Rosas Rojas” è infatti il nome con cui vengono ricordate le 13 donne che durante la “saca de agosto” del 1939 vennero fucilate insieme ad altri 43 dissidenti dai falangisti della neo-dittatura di Francisco Franco.
La trama del film “Le 13 Rose” si focalizza soprattutto su quattro ragazze attive nel circolo ricreativo “Aida Lafuente” e sui militanti nel JSU (l’ Unione della Gioventù Socialista). Le donne su cui si incentra il film sono: Virtudes (interpretata nel film da Marta Etura), Carmen (interpretata da Nadia de Santiago), Julia (interpretata da Verónica Sánchez), Adelina (interpretata da Gabriella Pession) e Blanca (interpretata da Pilar López de Ayala). Blanca era un’ intellettuale borghese sostenitrice della destra cattolica ma vicina ad un gruppo di rivoltosi. Tutte loro finiranno in carcere e, ad eccezione della più giovane Carmen, pagheranno la propria dissidenza con la vita.
Il caso delle 13 donne che si opposero al regime totalitario in un momento storico in cui era richiesta la massima fedeltà al Caudillo Franco, è un fatto storico da non dimenticare per la forza degli ideali giovanili di lotta al fascismo e per l’ importanza della componente femminile della resistenza.
Le 13 donne ispaniche, all’ indomani della Guerra civile, diventarono le prime vittime innocenti di un neo-regime totalitario. Il film “Le 13 rose” ricostruisce una delle tante ingiustizie della Storia: 13 giovani donne pagarono con la vita il loro amore per l’ arte, la libertà e l’ umanità. Il film “Le 13 Rose” è un film sulle “spine” della storia che troppo spesso vengono nascoste.

Il film “Le 13 Rose” uscirà al cinema dal 28 Agosto 2009.

IL FILM “LE 13 ROSE”: UN FILM PER NON DIMENTICARE

“Le 13 Rose” è un film fatto per riportare alla memoria una storia poco conosciuta. È una storia importante soprattutto perché riporta in superficie quel tipo di episodi storici che la memoria collettiva tende a voler insabbiare.
Il giornalista Carlos Fonseca ha dedicato alla tragica vicenda un testo che racconta in modo fedele e realistico le vite delle 13 ragazze uccise.
Il lavoro sul film “Le 13 Rose” è partito dalla testimonianza diretta dell’ unica donna sopravvissuta fra le “13 rose”: Carmen, una delle più giovani ragazze arrestate perchè sospettata di attività sovversiva contro il regime. Da questo incontro con Carmen, il regista Emilio Martínez-Lázaro ha ricostruito nel film gli ideali e lo spirito comunitario delle tredici ragazze.
Il periodo che ha seguito la Guerra civile spagnola è quello in cui il potere di Franco doveva mostrare maggiore forza repressiva e punizioni più severe per i dissidenti. Le 13 donne erano innocenti, animate da un interesse umanitario più che da un ideale politico, e furono condannate a morte in un processo farsa.

IL TRAILER DEL FILM “LE 13 ROSE”

Tag: , , , ,
Di

4 Commenti al post “Il film “Le 13 Rose”: la storia vera delle 13 donne uccise nel regime di Franco. Film al cinema dal 28 Agosto 2009”


  1. Max Mayerling scrive:

    Non vedo l’ ora che il film “Le 13 Rose” esca al cinema.

  2. rosanna scrive:

    cara al sol con la camisa blanca la mia infanzia e come dimenticarla

  3. anna scrive:

    “Le 13 rose” è un film bellissimo.. penso che un film così dovrebbe essere proiettato in tutte le scuole superiori… è importante che i giovani sappiano e possano comprendere quanto tutti i regimi totalitari siano crudeli e repressivi…. quanto sia importante la libertà ….di pensiero …di parola… di stampa…

  4. rosemary scrive:

    a parte qualche punto tendente verso una creazione televisiva, “Le 13 rose” è un film davvero bello.. diverso dagli altri film, denuncia delle dittature e delle guerre

Lascia un commento