Recensione film “Il Cavaliere Oscuro-Il Ritorno”: ottimo finale della saga di Batman

settembre 03, 2012 Ancora nessun commento »

Col suo settimo film Il Cavaliere Oscuro-Il Ritorno, il regista inglese Christopher Nolan è ancora una volta promosso. Ogni suo film non ha mai fallito ed è stato un capolavoro, senza mai troppi manierismi hollywoodiani o facili cliché. E anche quando Christopher Nolan si è voluto cimentare col personaggio di Batman ha fatto centro. Se già i primi due capitoli Batman Begins (del 2005) e Il Cavaliere Oscuro (del 2008) erano due film stupendi, questo terzo atto conclusivo Il Cavaliere Oscuro-Il Ritorno del 2012 è un film che sicuramente resterà nella storia del cinema, anche e soprattutto per via del cattivo: il terrorista Bane, scaltro e intelligentissimo quanto brutale, violento e forte. Un cattivo anomalo ma ottimamente caratterizzato dal sempre più bravo Tom Hardy.

Una menzione di merito va anche alla bravura dei comprimari nel film Il Cavaliere Oscuro-Il Ritorno, da Gary Oldman (nel ruolo del Commissario Gordon) e soprattutto Michael Caine (nel ruolo del fedele maggiordomo Alfred Pennyworth), fino alla rivelazione Anne Hathaway, che ha interpretato una Catwoman credibile.

Certo non ci sono solo bravi attori nel film Il Cavaliere Oscuro-Il Ritorno, ma c’è anche una regia attenta e furba, elegante, garbata e mai volgare, c’è una fotografia nitida e incisiva, senza fronzoli o colori da fumetto, c’è un plotone di bravissimi stuntman (la scena del prologo, con l’ evasione di Bane da un aereo, girata dal vero, fa venire i brividi), c’è l’ ottima partitura della colonna sonora composta da Hans Zimmer, che già aveva firmato le musiche dei film Inception (2010) e Il Cavaliere Oscuro (2008) di Christopher Nolan.

Nel film Il Cavaliere Oscuro-Il Ritorno c’è anche una trama profonda, incisiva, con colpi di scena finali (ben più di uno) e tutta un’ atmosfera angosciante e terribile.

Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan è tornato per portare un ultimo messaggio

Col cuore distrutto per la morte della sua amata e la reputazione rovinata per salvare l’ ideale di giustizia a Gotham City, Batman era sparito nelle tenebre. Batman è ancora nascosto nel buio, tra le mura della sua casa, tormentato dal dolore e dai rimpianti. Nel volto invecchiato e spento di Bruce Wayne non c’è traccia dell’eroe invincibile che era. In questo nuovo film Il Cavaliere Oscuro-Il Ritorno, Batman non è un eroe invulnerabile, non è un cavaliere solitario senza macchia e senza paura, ma l’ eroe diventa un uomo capace di sbagliare e imparare dai suoi errori, pronto a tutto per difendere le persone a lui care. Il nuovo Batman che rinasce dall’ ombra è un uomo con degli ideali e una grande forza di volontà per realizzarli, è un uomo che può cadere ma che è in grado di rialzarsi più forte di prima per continuare a combattere. Batman risorge per salvare Gotham e lotta per ritrovare la forza di agire contro un nuovo nemico. Bruce Wayne, sconfitto e umiliato dal nemico Bane, risorge per tornare dalla sua gente con una nuova forza. Nella sua impresa, Batman viene aiutato da un personaggio d’ eccezione: la sensuale Catwoman, una donna che nasconde un carattere forte e una mente sveglia.

Sotto l’ intreccio dei “buoni contro i cattivi”, nel film Il Cavaliere Oscuro-Il Ritorno c’è anche una sottile critica alla crisi dei nostri tempi, soprattutto nella scena in cui il terrorista Bane crea scompiglio nel mercato azionario entrando nel database della borsa di Gotham, e nella frase che Catwoman sussurra all’ orecchio di Christian Bale durante il ballo di beneficenza, in cui viene criticato il lusso di politici e imprenditori: “Come avete potuto pensare di vivere così alla grande, lasciando così poco per tutti noi?”. Il capitolo finale di Christopher Nolan fa riflettere sul nostro tempo e soprattutto su noi stessi: con la nostra forza interiore, tutti noi possiamo compiere un piccolo gesto per migliorare il mondo e diventare eroi. Questo è l’ ultimo messaggio di Batman: l’ unico potere è la forza di volontà di agire, un potere che noi tutti abbiamo, e che se usato può trasformare noi tutti in eroi.

Il ritorno di Batman (sempre interpretato da Christian Bale) è un capolavoro con un’ ottima sceneggiatura e profondi significati. Siamo lontani anni luce dal reboot The Amazing Spiderman del 2012 diretto dal regista Marc Webb. Nel nuovo film Il Cavaliere Oscuro-Il Ritorno di Christopher Nolan c’è un’ autorialità degna di un film europeo, così come infatti lo è Nolan. Una degna conclusione di una stupenda saga che merita molta considerazione. Ed è davvero la conclusione, perchè dopo questo capitolo non potrà esercene davvero più nessun altro. Un’ ottima chiusura in bellezza, quindi. Almeno fino al prossimo reboot su Batman che sfornerà Hollywood, purtroppo!

(Articolo a cura di: IL MiB)

Tag: , ,
Di

Lascia un commento