Recensione film “My Lai Four” (2010): un film italiano sul massacro di My Lai, ma un’ occasione sprecata

Nello sterminato panorama dei Vietnam-movie, nessun film aveva mai parlato del massacro di My Lai, avvenuto nel 1968 ad opera del tenente Calley e del suo plotone che, esasperati dalle dure condizioni della guerra, arrivati al villaggio di My Lai sterminarono quasi tutta la popolazione. Ci furono dei superstiti solo perchè un equipaggio di un elicottero americano si accorse che qualcosa non andava, atterrò e minacciò con le armi il plotone del tenente Calley di smettere. Stranamente nessuno prima si era mai preoccupato di trasporre sullo schermo del cinema una storia così tragica, forte e sempre attuale. Ci ha pensato, nel 2010, il regista italiano Paolo Bertola col film My Lai Four, un film liberamente ispirato all’ omonimo libro del giornalista premio Pulitzer Seymour Hersh. My Lai Four è un film completamente italiano nella produzione, nella regia, nella sceneggiatura e nel cast. Il film è però girato nella economicità della messa in scena, davvero ai limiti dell’ amatoriale. Gli effetti speciali come falò ed esplosioni sono visibilmente digitali e posticci, come anche gli elicotteri, che sembrano presi di peso da un videogioco. Ma la cosa davvero indigeribile è la recitazione, con dei dialoghi puerili e irritanti, oltrechè totalmente irreali, col capitano alla radio che urla gli ordini al tenente apostrofandolo in contiunuazione con il termine “Dolcezza” o i continui riferimenti ai “musi gialli” e frasi fatte da cartone animato: il film My Lai Four ne è irritantemente pieno.

Di certo non si volevano squisiti dialoghi tarantinianii, ma almeno un qualcosa che sembrasse credibile e realistico, non la fiera delle frasi fatte e dei personaggi stereotipati a più non posso (come il mingherlino che deve sempre portare gli occhiali e avere paura, quello che porta la mitragiatrice pesante sempre in canottiera, il bravo ragazzo che ha più capelli di tutti, biondi e ben pettinati, il sergente urlatore col sigaro in bocca). Davvero un prodotto stucchevole e veramente mal recitato e sceneggiato, e senza neppure essere nè spettacolare nè davvero un film di denuncia. Peccato: un’ occasione sprecata per un argomento così prezioso.

(Articolo a cura di: IL MiB)

Trailer film My Lai Four del 2010

(Qualora il Video-Trailer del film My Lai Four non fosse visibile, potete segnalarlo riportando il link dell’ articolo e scrivendo a: redazioneioblog@gmail.com
Provvederemo a sostituire il Video-Trailer del film)

Tag:
Di

Lascia un commento